(Quasi) tutto sulla spada del Taijiquan

Nella spada del taijiquan “il metodo per le mani è: passare rapidamente dalla contrazione all’espansione,
animare i polsi e risvegliare le braccia”. Shi Diaomei

Ecco una piccola raccolta di link dai nostri siti sull’argomento.

In questo blog:

Spada versus sciabola

DITA A SPADA

Armi del Taijiquan e Teoria dei 5 Movimenti (Wuxing)

sul sito della Italy Chen Xiaojia

La spada Cinese -Jiàn-

Maestra Chen Peiju: Forma di Spada del Taiji Chen Xiaojia

e anche

La spada cinese

Pubblicato in Didattica, Taijiquan | Contrassegnato , | Lascia un commento

Taijiquan e cambiamento

I cambiamenti del carattere

Come disse Eraclito “l’unica costante è il cambiamento”. D’altra parte il pensiero tradizionale cinese ha dedicato un intero fondamentale testo a questo concetto, l’Yìjīng 易经, a cui molto spazio del “Trattato Illustrato del Taijiquan della Famiglia Chen” di Chen Xin è stato dedicato.

Il tàijíquán 太极拳è l’arte marziale del cambiamento 易 . Nella esecuzione delle forme e del tuishou niente deve rimanere fermo, statico.

Il concetto di cambiamento 易 vale sia all’interno delle forme e del tuishou, sia nello sviluppo delle abilità 功夫 gōngfu del praticante.

L’allenamento assiduo è la chiave per far sì che il proprio tàijíquán 太极拳 sia sempre diverso, che cambi sempre in meglio.

Continua a leggere
Pubblicato in Cultura cinese, Taijiquan, Teoria | Contrassegnato , | Lascia un commento

Consiglio di lettura: 缠 丝 勁 – Chansi jin

Forza dell’avvolgere il filo di seta

CARATTERI

 chán, avvolgere.
 , seta, filo.
勁 jìn, forza, vigore.

Introduzione

Il Chansi jin è la forza spiraleggiante che si applica a tutte le tecniche di Taijiquan , in tutte le sequenze.

Si può paragonare all’azione di penetrazione di una vite che entra nel legno, ed è, insieme all’alternanza di movimenti lenti e rapidi, la caratteristica che differenzia lo stile Chen del Taijiquan dagli altri stili principali.

Prende il nome dal tipo di movimento che viene praticato: si dice che il movimento deve essere come quello di un ragno che tesse la sua rete portando delicatamente il filo da una parte all’altra della rete, se il ragno si muove troppo velocemente o troppo lentamente il filo si romperà o cadrà.

l prerequisiti necessari per cominciare a lavorare sul Chansi jin sono il mantenimento dell’allineamento del corpo e la correttezza del movimento.

Quando una parte si muove, tutto il corpo si muove”.

leggi tutto l’articolo su https://taijixin.wordpress.com/2021/12/30/%e7%bc%a0-%e4%b8%9d-%e5%8b%81-chansi-jin/

Continua a leggere
Pubblicato in Salute, Taijiquan, Teoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Consiglio di lettura: Le Tre Potenze

Continua a leggere
Pubblicato in Cultura cinese, Taijiquan | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quando durante il sonno si blocca il respiro

Apnea ostruttiva del sonno (AOS)

L’apnea ostruttiva del sonno è una condizione patologica nella quale si hanno episodi di chiusura parziale o completa delle vie aeree superiori durante il sonno che interrompono il respiro per almeno 10 secondi. I pazienti sperimentano, oltre al russare e ai risvegli notturni, anche sonnolenza durante il giorno, irrequietezza e mal di testa al risveglio. La malattia è spesso associata ad ipertensione e disturbi cardiaci.

Uno studio scientifico

In uno studio del Centro per disturbi del sonno e della Facoltà di medicina di Istanbul un gruppo di 25 pazienti (gruppo di intervento) con AOS lieve e moderata ha praticato Taijiquan e Qigong per 1 ora, tre volte alla settimana, per 12 settimane, e un programma di esercizi da fare a casa per altri due giorni la settimana. Un gruppo di controllo di altri 25 pazienti con disturbi simili (gruppo di controllo) ha praticato solo un programma di esercizi a casa per 12 settimane, 5 giorni alla settimana.

Continua a leggere
Pubblicato in Salute, Taijiquan | Contrassegnato , | Lascia un commento

Gradualità, pazienza, fiducia

Is "too few" equivalent to "not enough"? - English Language Learners Stack  Exchange

Un insegnante di taijiquan dovrebbe essere in grado di capire non solo quale sia il livello di apprendimento e maturazione in cui si trova l’allievo, ma anche quale sia il livello al quale lo studente pensa di essere. Le due cose non coincidono sempre, anche se a volte avviene. Questa difficoltà può insorgere sia per eccessiva prodigalità di informazioni e insegnamento da parte dell’insegnante sia per una “ingordigia intellettuale” da parte dello studente. Per svilupparsi correttamente un bambino ha bisogno della giusta quantità di cibo, troppo poco porta alla malnutrizione, troppo alla obesità!

Le abilità e le competenze devono seguire un ordine preciso, ogni nuova acquisizione si fonda sulla solidità delle precedenti, altrimenti sarebbe come impartire insegnamenti universitari alla scuola elementare; immaginiamo di lasciare come compiti per casa la comprensione di un testo di Zhuangzi in seconda elementare…

Alla luce di quanto detto la pazienza è una delle doti che un bravo insegnante deve possedere (come non ricordare il famoso chengyu Tirare le piantine per aiutarle a crescere“?) insieme alla capacità di preoccuparsi, di prendersi cura dei progressi dei suoi allievi. E naturalmente deve volere che i suoi allievi apprendano.

Infine, riflettiamo a lungo su uno dei “Dodici severi requisiti della Scuola sull’onore” come tramandatici dalla Maestra Chen Peiju (XX generazione della famiglia Chen e XII dello stile) e dalla Maestra Carmela Filosa (XXI generazione della famiglia Chen e XIII generazione dello stile), la fedeltà:

ZhōngFedeltà. Nel carattere in altro centro, in basso cuore. Questo vale innanzitutto per gli studenti, che devono essere fedeli ai propri Maestri, devono fidarsi di loro. Ma vale anche per il Maestro, che deve fidarsi dei suoi allievi perché a loro affiderà la sua Arte. (Da una lezione della Maestra Carmela Filosa per i Corsi Istruttori di Taijiquan Chen Xiaojia)

Pubblicato in Didattica, Taijiquan | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Consiglio di lettura: “Posizioni fondamentali dello stile -Chen Xiaojia”

POSIZIONI FONDAMENTALI DELLO STILE CHEN XIAOJIA

(Maestra Alessandra Falanga)

In tanti anni di pratica del Taijiquan stile Chen, ho ben inteso quanto questa antica arte marziale mi abbia guidato attraverso un percorso di crescita personale, dove nulla è lasciato al caso e che mi ha consentito una maggiore comprensione e conoscenza del mio corpo. Ciò è stato possibile attraverso uno studio attento e continuo dei principi e fondamenti del Taijiquan, a partire dalla pratica delle posizioni di base dello stesso, di cui appunto tratterò in questo articolo.

Alcune posizioni fondamentali del Taijiquan stile Chen Xiaojia sono:

…”

Tutto l ‘articolo su POSIZIONI FONDAMENTALI DELLO STILE CHEN XIAOJIA

Sull’Autrice:

La maestra Alessandra Falanga, IV duan, cintura nera, ha cominciato a studiare il Taijiquan nel 1999, sotto gli insegnamenti della maestra Carmela Filosa, della quale è divenuta discepolo nel 2012. Dal 2001 ha partecipato a numerose competizioni nazionali ed internazionali, conseguendo il titolo di campionessa italiana per diversi anni, ed il terzo posto al campionato Europeo di Mosca. Nel medesimo anno ha cominciato a recarsi in Cina, studiando e perfezionandosi sotto la direzione della maestra Chen Peiju, discendente di xx generazione della famiglia Chen e XII dello stile Chen Xiaojia. Nel 2008 ha partecipato al campionato mondiale di Hanoi (Vietnam), rientrando nei primi dieci posti. Dal 2006 ha cominciato a dedicarsi anche all’insegnamento del Taijiquan.

Pubblicato in Didattica, Taijiquan, Teoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La respirazione nel Taijiquan

Huxi de fa, jinli shun da
Se il respiro è appropriato nel metodo, la forza si esprime scorrevolmente.

Per riuscire ad apprendere in modo corretto le posture e le tecniche, l’allievo, all’inizio del percorso, non deve porre la propria attenzione sul respiro ma sulla precisione del movimento e delle posizioni. La respirazione sarà pertanto naturale, senza forzature.

Con il progredire della pratica bisogna pian piano far si che il respiro, regolare e naturale, sia combinato con i movimenti di apertura e chiusura e che la respirazione diventi lenta, uniforme e profonda.

Leggi tutto l’articolo su https://taijixin.wordpress.com/2021/11/11/huxi-respiro/

Pubblicato in Pratica, Taijiquan | Contrassegnato | Lascia un commento

La forma Sizheng Taijiquan

Indispensabile articolo per chi pratichi la forma Sizheng del Maestro Chen Peishan!

“La forma Sizheng Taijiquan si articola in 20 tecniche che portano il praticante a muoversi nella quattro direzioni dello spazio, come rappresentato nella figura seguente

Le fotografie sono state scattate a Febbraio 2020, durante una sessione del Corso Istruttori a Palermo,

Infografiche a cura dell’istruttore Domenico Lento.”

L’articolo lo trovate sul sito della Italy Chen Xiaojia ICXJ: https://www.icxj.it/2021/11/04/sizheng-taijiquan-prima-parte/

Pubblicato in Pratica, Taijiquan | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il sito della ISCT rinnovato!

Totalmente rinnovato il sito della International Society of Chen Taijiquan. Ecco l’indirizzo URL: https://www.chen-taijiquan.org/

Pubblicato in Taijiquan | Contrassegnato , | Lascia un commento